Come Fare Ricorso al Giudice di Pace

Siete stati multati ingiustamente e desiderate fare ricorso al Giudice di Pace? Niente paura, questa guida spiegherà come procedere per farsi accettare all’udienza. Teniamo sempre presente che questa procedura è semplice da effettuare ma che richiede tempo per farsi ricevere all’udienza.

La prima cosa che desidero dirti è quella che da gennaio 2010 le leggi sono cambiate, cioè per fare ricorso al Giudice di Pace bisogna pagare un contributo unificato variabile a seconda dell’entità della sanzione che si andrà a presentare. A questo punto, rechiamoci all’ufficio del Giudice di pace competente per territorio, dove è stata notificata la multa.

Prendiamo gli appositi moduli da compilare e alleghiamo al ricorso compilato la multa in originale, (facciamo sempre una fotocopia per noi). Una volta depositato il ricorso, il Giudice di Pace fisserà un’udienza, nel giorno e nell’ora stabilita, nella quale dobbiamo comparire ed esporre le nostre ragioni. Se l’udienza non sarà fissata nei tempi stabiliti per legge, andiamo in cancelleria con il numero di ruolo e verifichiamo se la sentenza è stata o meno depositata correttamente.

Risulta importante sapere che nel giudizio davanti al Giudice di pace le parti possono, a norma dell’art 317 del codice di procedura penale, farsi rappresentare da una persona di fiducia munita di mandato scritto, che è possibile scrivere utilizzando questo modello di delega come esempio.

Se invece, proponiamo ricorso al Prefetto, resta esente qualsiasi spesa, ma in caso di rigetto del ricorso, la somma originaria quasi sicuramente raddoppierà perche questo tipo di ricorso non blocca i termini di pagamento che rimangono entro 60 giorni. Ti ricordo che per essere ricevuti in udienza dal Prefetto, il tempo è nettamente superiore al ricorso al Giudice di Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *