Indicatori Opzioni Binarie – Bande di Bollinger e RSI

Come abbiamo trattato nell’apposita sezione, alcuni degli indicatori più importanti per approfondire le analisi economiche sono le Bande di Bollinger e Oscillatore RSI, strumenti fondamentali per leggere quelle che sono le informazioni più nascoste all’interno dei grafici di mercato.

Come già visto nel caso delle Long Candle e della Media Mobile, spesso gli indicatori si possono trasformare in alcune tra le più efficaci strategie per opzioni binarie che possiamo mettere alla base delle nostre scelte di trading, ed in questo capitolo scopriremo come fare lo stesso sfruttando Bande di Bollinger e Oscillatore RSI.

Tanto per cominciare riassumiamo velocemente cosa sono Bande di Bollinger e Oscillatore RSI: il primo è un indicatore (più precisamente un altro tipo di oscillatore) basato sulla misurazione della volatilità di un determinato asset, segnalando appunto quelle che sono le aree di iper comprato e di iper venduto nelle quali un asset può entrare durante il proprio andamento. Quando il valore si ritrova a toccare la superiore delle tre Bande di Bollinger allora ci ritroviamo appunto in un’area di iper comprato, quando è l’inferiore a venire toccata ci ritroviamo invece in un’area di iper venduto.

Dell’Oscillatore RSI possiamo invece dire che, pur facendo più o meno le stesse cose rispetto alle Bande di Bollinger, concentra le informazioni su due diversi valori, uno che stabilisce appunto l’area di iper comprato ed un’altro quella di iper-pervenuto, dimostrandosi uno degli oscillatori più affidabili e comunemente utilizzati, perfetto da combinare con l’utilizzo contemporaneo di altri tra gli indicatori più importanti per opzioni binarie.

Utilizzare Bande di Bollinger e Oscillatore RSI come strategia vera e propria significa concentrare le proprie analisi sempre su base giornaliera, analizzando i grafici con time frame D1 e facendo sempre riferimento a sessioni quotidiane (l’Oscillatore RSI deve venire sempre impostato su frequenza di 5 periodi).

Il segnale di trading si ottiene quando l’andamento dell’asset porta a raggiungere il valore di una delle Bande di Bollinger e contemporaneamente la media dell’Oscillatore RSI su uno dei suoi due estremi (che sono 20 ed 80).

La strategia Bande di Bollinger e Oscillatore RSI in buona sostanza permette di operare il proprio trading in quelle che sono le fasi di iper venduto e di iper comprato in cui può eventualmente entrare il valore di un asset durante il suo percorso, il momento in cui entrambi gli oscillatori segnalano questo ingresso diventa anche il momento perfetto per fare operazioni. Quando questo avviene e ci ritroviamo appunto ad entrare in una delle due fasi di iper venduto o di iper comprato, il suggerimento implicito sarà di procedere con l’acquisto di opzioni binarie Call nel primo caso e di opzioni binarie put nel secondo.

Per riassumere facilmente possiamo dire che utilizzando una strategia Bande di Bollinger e Oscillatore RSI
Acquisteremo Opzioni binarie Call in uno scenario rialzista, ovvero quando il valore scenderà sotto la quota della Banda di Bollinger inferiore e/o quando l’Oscillatore RSI sarà a quota 20 o inferiore.
Acquisteremo Opzioni binarie Put in uno scenario ribassista, cioè quando il valore salirà al di sopra la quota della Banda di Bollinger superiore e/o quando l’Oscillatore RSI sarà a quota 80 o superiore.

Ma come spesso abbiamo visto tutte le strategie possono avere dei “lati oscuri”, e così è nel caso della strategia Bande di Bollinger e Oscillatore RSI, che può andare incontro ad un rischio di falsi segnali  o di deviazione delle Bande di Bollinger che potrebbero modificare anche sensibilmente la veridicità dei risultati, per evitare queste eventualità il suggerimento è sempre lo stesso: bisogna fare tanta pratica nello studio e nell’applicazione di tutte le strategie, compresa ovviamente questa basata su Bande di Bollinger e Oscillatore RSI, così come bisogna sempre affidarsi all’uso combinato di piu possibili indicatori e strumenti, fino anche a più strategie contemporaneamente, così da rendere sempre più approfondite tutte le nostre deduzioni e più precise tutte le nostre scelte di trading.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *